Via ai lavori sulla E45 ad Acquasparta. Sei chilometri di nuova pavimentazione

292

Da lunedì doppio senso sulla carreggiata opposta e svincolo chiuso

ACQUASPARTA – 5 marzo 2022 – Prosegue l’opera di risanamento della pavimentazione sulla E45 nell’ambito del piano di riqualificazione dell’itinerario E45-E55 Orte-Mestre avviato da Anas (Gruppo FS italiane) a partire dal 2016 per un investimento complessivo di 1,6 miliardi di euro di cui 600 milioni nel tratto umbro da Orte a San Giustino. Da lunedì, in particolare, riprenderanno i lavori sul tratto di circa 6 km della carreggiata sud (dal km 15,950 al km 10) ad Acquasparta, avviati lo scorso anno e poi sospesi per la stagione invernale.

Per consentire lo svolgimento degli interventi – fa sapere l’Anas – nella prima fase il transito sarà regolato a doppio senso di marcia sulla carreggiata opposta per un tratto di circa 4,3 km (dal km 15,950 al km 11,600), mentre lo svincolo di Acquasparta sarà temporaneamente chiuso in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Roma. In alternativa sarà possibile utilizzare il successivo svincolo di Montecastrilli.

Il completamento di questa fase è previsto entro il 30 aprile. Gli interventi consistono nella rimozione della vecchia pavimentazione, nel miglioramento degli strati di fondazione della strada e nel rifacimento di un novo piano viabile con asfalto drenante, compresa la sistemazione idraulica della piattaforma e il rifacimento della segnaletica orizzontale.

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)

San Gemini, domani lavori alla rete idrica

133

SAN GEMINI – 19 gennaio 2022 – Sono in programma domani, 20 gennaio, lavori di manutenzione sulla rete idrica, dalle 9 alle 13, a San Gemini. Ne dà notizia il SII che spiega che il cantiere interesserà località Collerotondo e zone limitrofe. Durante l’intervento potrebbero verificarsi intorbidimenti o mancanza d’acqua. Il SII metterà a disposizione servizi potenziati di contact center: 800 093 966 (da fisso) e 0744 441562 (da mobile).

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)

Sette milioni per l’ultimo stralcio della Tre Valli

305

Progetto preliminare verso la revisione. Assessore regionale Melasecche: “Entro giugno quadro completo e tempi”

PERUGIA – 27 dicembre 2021 – “Ottenuti 7 milioni per la revisione del progetto preliminare dell’ultimo stralcio di completamento della statale Tre Valli”, ossia per il tratto che da Firenzuola raggiungerebbe con una galleria la E45, precisamente in prossimità dello svincolo di Acquasparta, collegando così la Valnerina e anche lo Spoletino alla statale. Lo ha detto l’assessore regionale ai lavori pubblici, Enrico Melasecche, nell’ambito della conferenza stampa di fine anno della giunta, spiegando che “entro giugno, proprio grazie alla revisione progettuale, avremo un quadro molto più chiaro sui costi e sui tempi di realizzazione dell’ultimo stralcio della Tre Valli, per il quale andremo a chiedere il finanziamento nell’ambito del contratto di programma”, lo strumento con cui il Governo assegna le risorse ad Anas per realizzare le infrastrutture. I costi del tratto Firenzuola-E45, comunque, secondo l’assessore dovrebbero girare intorno “ai 300 milioni di euro, a cui si aggiungono gli 82,5 milioni già ottenuti per il primo stralcio Madonna di Baiano-Firenzuola”. Per quest’ultimo tratto, infatti, con l’approvazione da parte del Cipess (ex Cipe) dell’aggiornamento 2020 del contratto di programma Anas 2016-2020, l’estate scorsa sono arrivati i finanziamenti per realizzare i circa 4,4 chilometri di statale di cui si compone, mentre risale alla fine dell’ottobre scorso il via libera della giunta regionale al progetto definitivo. Per Madonna di Baiano-Firenzuola, in base a quanto ricostruito con gli atti, sarà necessario costruire “la galleria artificiale Romanella da 173 metri, con la strada che poi proseguirà in trincea e in rilevato fino alla seconda galleria artificiale, la Colle del Vento, lunga 252,2 metri”. Il tracciato, poi, prosegue entrando nella “valle del Marroggia, scavalcando – si legge nella delibera di giunta – l’omonimo torrente con il viadotto Marroggia 1, lungo 933,5 metri, e successivamente, dopo mezzo chilometro di tratto in rilevato, prosegue con il viadotto Molino vecchio, lungo circa 760 metri, che arriva quasi all’attuale svincolo di San Giovanni di Baiano”. “Per la fine del mandato di questa amministrazione regionale – ha detto Melasecche – sarebbe di grande soddisfazione non soltanto vedere iniziati i lavori del primo stralcio (Baiano-Firenzuola, ndr), ma anche l’ultimo cantiere (Firenzuola-E45, ndr) e faremo di tutto per riuscirci”. Sempre l’assessore, poi, ha fatto il punto sull’altra grande opera attesa per il territorio. Si tratta del raddoppio ferroviario Spoleto-Terni, “che sarà a doppia canna” ha detto aggiungendo che “Rfi ci ha assicurato che entro gennaio sarà assegnata a Italferr la revisione progettuale anche di questa opera, che cuba – tra i 600 e i 700 milioni di euro, perché richiederà una galleria ferroviaria a doppia di canna da circa 19 km”. 

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)

Chiude lo svincolo per San Gemini sud

347

SAN GEMINI – 9 ottobre 2021 – Altro cantiere in arrivo lungo la E45 nel territorio comunale di Terni. Anas informa che da lunedì 11 ottobre lo svincolo di San Gemini Sud sarà temporaneamente chiuso in ingresso ed in uscita per chi viaggia in direzione Perugia: la causa è legata a nuovi lavori per il risanamento dei muri di sostegno.

Lavori in corso anche sul Rato, la viabilità Anas informa che “il traffico sarà consentito a doppio senso di marcia in carreggiata opposta, mentre lo svincolo di San Gemini Sud sarà temporaneamente chiuso in ingresso e in uscita per chi viaggia in direzione Perugia/Cesena. In alternativa sarà possibile utilizzare lo svincolo di San Gemini Nord”. Il completamento dei lavori per questo tratto è previsto entro il 5 novembre. 

(Fonte: Messaggero Umbria)

E45, conclusi i lavori tra Montecastrilli e San Gemini

439

L’Anas ha sostituito lo spartitraffico centrale con un new jersey di ultima generazione. L’ente ha investito 860 milioni per la rete stradale di sua competenza

MONTECASTRILLI – 2 luglio 2021 – Proseguono sulle strade umbre i lavori di manutenzione programmata avviati da Anas (Gruppo FS Italiane) nell’ambito del piano di riqualificazione da 860 milioni di euro dell’intera rete stradale di competenza. Nei giorni scorsi è stato completato e rimosso un cantiere di 8 km sulla E45 tra Montecastrilli e San Gemini, dove è stato sostituito lo spartitraffico centrale con una barriera new jersey di ultima generazione progettata e brevettata da Anas, denominato Ndba (National Dynamic Barrier Anas). La particolarità di questa barriera, alta 1,20 metri, consiste nella capacità di contenere eventuali urti con uno spostamento molto ridotto, anche in caso di mezzi pesanti e persino nel caso di due urti in rapida successione. Oggi sarà completato e rimosso un cantiere di 4,5 km sulla E45 a San Gemini, dove sono stati risanati oltre 4 mila metri quadrati di muri di sostegno. Un altro cantiere analogo di 2,5 km sarà ultimato entro il 16 luglio. Entrambi si sposteranno per proseguire il risanamento su altri tratti a minore impatto di traffico, dove si lavorerà anche sabato e domenica con incremento delle maestranze per accorciare i tempi. Entro venerdì 9 luglio, sarà completato e rimosso un cantiere di 2 km sulla Terni-Orte, a Narni, dove sono stati ammodernati gli impianti di illuminazione della galleria Fornaci. Proseguono infine gli interventi di risanamento della pavimentazione (oltre 180 km di carreggiata) con rimozione totale della vecchia pavimentazione, miglioramento degli strati di fondazione fino a 60 cm di profondità e rifacimento di un nuovo piano viabile con asfalto drenante.

(Fonte: Corriere dell’Umbria)