Montecastrilli, donna vittima di truffa: colpo da quasi 1000 euro

277

La donna, originaria del luogo, si è vista sottrarre la somma tramite la cosiddetta “truffa della monetina”

MONTECASTRILLI – 18 maggio 2022 – “Attenzione Signora, le sono cadute delle monetine”, questa, più o meno, la frase che si è sentita rivolgere da un uomo sulla trentina una signora che stamane aveva appena terminato di effettuare la spesa in un supermercato ubicato all’interno della Zona Commerciale “Le Cese” (fotografia di copertina). La donna, purtroppo, mai avrebbe potuto immaginare che sarebbe di lì a poco rimasta vittima di una truffa.

Si tratta della cosiddetta “truffa della monetina”: il truffatore avvicina un sconosciuto invitandolo a raccogliere alcune monetine cadutegli dalla borsa o dal portafogli (lasciate invece cadere a terra dal truffatore stesso o da un suo complice). Tutto ciò nel momento in cui la vittima, appena uscita dal supermercato o da un negozio, si accinge a caricare in macchina la spesa appena effettuata, avendo quindi un momento di disattenzione e dimenticandosi degli oggetti appoggiati sul sedile dell’auto.

Questa la procedura con la quale il trentenne ha operato nei confronto della donna, la quale, una volta raccolte le presunte monete che le erano appena “cadute”, si è accorta solo successivamente di non avere più con sé la propria borsa. Avvertito telefonicamente il supermercato per chiedere se avessero ritrovato o meno la borsa che inizialmente pensava di aver smarrito, ha lì compreso di essere stata derubata, decidendo quindi di allertare i carabinieri del Comando Stazione di Montecastrilli.

A quel punto era però ormai troppo tardi, in quanto i ladri (erano infatti due gli autori del colpo) avevano già sottratto alla donna i 320 euro reperiti all’interno del suo portafogli oltre ad altri 600 euro prelevati presso un Postamat ubicato a Pian Di San Martino, nel comune di Todi.

Grazie sia alle immagini del sistema di videosorveglianza del supermercato sia quelle dell’ufficio postale della frazione tuderte, i carabinieri di Montecastrilli sono riusciti a risalire all’identità dei due uomini: si tratta di due trentenni di origini americane, U.Z.L.J. e S.M.L.E., attualmente domiciliati a Roma ed ora denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso e indebito utilizzo di carta di credito.

Nicolò Sperandei

San Gemini, furto al cimitero

776

Vittima la madre di Riccardo Kahuqi, 24enne che perse la vita in moto in un incidente lo scorso 13 ottobre

SAN GEMINI – 19 aprile 2022 – I ladri entrano in azione persino nel parcheggio di un cimitero, prendendo di mira anche chi va a piangere una persona cara. Strazia il cuore l’appello lanciato via web per la mamma di Riccardo Kahuqi, il 24enne che perse la vita in moto in un incidente lo scorso 13 ottobre, lungo la Flaminia tra Terni e Spoleto.

La signora era andata a far visita al cimitero al figlio quando, riprendendo la macchina, si è accorta che era stata derubata della borsa dove teneva il suo portafogli e quello del figlio scomparso, che portava sempre con sé. I familiari, che hanno denunciato il fatto ai carabinieri, lanciano l’appello di poter riavere almeno il portafogli di Riccardo.

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)

Acquasparta, presi i ladri di un furto dello scorso gennaio

353

Originari del Cile, i due rapinatori sono stati arrestati ad Ostia, dove sono attualmente residenti. Fondamentali le telecamere

ACQUASPARTA – 24 febbraio 2022 – Era la sera del 22 gennaio scorso quando un uomo di Acquasparta, rientrando a casa, ha trovato l’amara sorpresa di un furto. I ladri si erano impossessati di un orologio, di un paio di airpods apple, del monopattino elettrico e di altri elettrodomestici (nella fotografia di copertina la refurtiva recuperata dai carabinieri e restituita ai legittimi proprietari).

A seguito della denuncia sporta ai Carabinieri sono iniziate le indagini, insieme ai colleghi della Sezione Operativa del Comando Compagnia di Terni e sotto la direzione della Procura della Repubblica. Da subito sono stati identificati gli autori del furto: due cittadini originari del Cile, ma residenti ad Ostia (RM) in via dell’Idroscalo, entrambi già noti alle Forze dell’ordine.

I militari sono risaliti ai ladri dapprima tramite la visione delle immagini delle telecamere di sicurezza presenti nell’abitazione, successivamente grazie ad attività tecniche che consentivano di acclarare ulteriormente le loro responsabilità e di geo-localizzarli.

Entrambi sono stati denunciati per furto aggravato in concorso in attesa che l’Autorità Giudiziaria emettesse nei loro confronti un ordine restrittivo della libertà personale.

Nel corso del pomeriggio del 21 febbraio, ad Ostia, dopo aver ottenuto il provvedimento della custodia cautelare in carcere, i Carabinieri di Terni hanno arrestato uno dei due malfattori, il 30enne U.B.E.I. la cui perquisizione domiciliare consentiva di rinvenire gran parte della refurtiva denunciata e di restituirla al legittimo proprietario.

Al termine delle attività di rito, lo straniero è stato condotto nella Casa Circondariale di Terni.

(Fonte: Terni In Rete)

Avigliano, i cittadini chiedono più controlli sulla sicurezza

754

Alcuni cittadini di Avigliano Umbro chiedono più sicurezza all’interno del loro comune dopo i numerosi furti avvenuti ieri

AVIGLIANO UMBRO – 20 novembre 2021 – Si legge molta preoccupazione in diversi commenti postati sul noto social media Facebook, in merito ad alcuni fatti avvenuti fra il tardo pomeriggio e la notte di ieri ad Avigliano Umbro e denunciati in un post da una delle persone colpite. Alcuni cittadini residenti nel comune in provincia di Terni sono stati vittime di rapina (si parla di 4 o 5 case “visitate”) ed alcuni di loro si sono addirittura trovati faccia a faccia con i ladri, vivendo quindi attimi di paura e spavento. Gli attimi di panico vissuti, hanno portato quindi un cittadino a denunciare la situazione, chiedendo che nel borgo vengano effettuati più controllo. A lui si sono per l’appunto aggregati nei commenti altri componenti del gruppo, arrivando ad invocare il ripristino della Polizia Municipale nonché una maggiore attenzione da parte delle autorità locali. I furti non hanno fortunatamente provocato lesioni alle persone, ma solo danni e tanto spavento.

Nicolò Sperandei

San Gemini, Denunciato 47enne autore di un furto

615

Il taccheggio è avvenuto presso la stazione di San Gemini. Fondamentali le immagine delle camere di videosorveglianza

SAN GEMINI – 14 agosto 2021 – Un 47enne originario di Foligno è stato denunciato dai carabinieri della stazione di San Gemini in quanto autore di un furto. I militari avevano infatti ricevuto la denuncia di un cittadino che aveva segnalato come gli fosse stato portato via un giubbotto, contenente effetti personali e lasciato per qualche istante incustodito vicino ad un negozio. Gli investigatori dell’Arma hanno visionato le immagini della videosorveglianza e sono risaliti all’autore dell’azione criminosa, già noto alle forze dell’ordine. È così scattata la denuncia in stato di libertà.

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)