“Agricollina”, un boom di presenze ma anche di affari

269

Si è chiusa in maniera assai positiva la 54° edizione, la prima in Pandemia, della Mostra Mercato dedicata all’agricoltura

MONTECASTRILLI – 28 aprile 2022 – Un’edizione da record. Il parere degli addetti ai lavori sulla cinquantaquattresima edizione di Agricollina, la mostra mercato delle macchine agricole, zootecnia e animali da cortile, è unanime. Dal sindaco di Montecastrilli e presidente dell’associazione omonima Riccardo Aquilini agli espositori del settore, sono tutti concordi nel dire che così bene non era mai andata. Pubblico delle grandi occasioni all’inaugurazione, a cui ha partecipato anche l’assessore regionale Roberto Morroni, e poi addetti ai lavori, curiosi, famiglie che dal 23 al 25 aprile hanno affollato i sentieri fra gli stand contrattando, chiedendo, acquistando attrezzature agricole, prodotti enogastronomici, piccoli animali da cortile. A supportare l’impressione positiva generale, sono arrivati i numeri.

I dati raccolti a valle della manifestazione parlano chiaro. Oltre trentamila visitatori nel corso della tre giorni in cui, oltre alla mostra mercato, si sono svolti convegni, degustazioni dei prodotti enogastronomici locali, concorsi, uno su tutti la trentatreesima mostra del agricolo dimostrazioni di agriability, sull’utilizzo dell’escavatore in sicurezza, e passeggiate alla scoperta delle bellezze naturalistiche del territorio. «Cifre da grandi eventi – commenta sorridente Riccardo Aquilini – e c’è da tenere conto che domenica 24 aprile alle 16 praticamente siamo stati costretti a chiudere i battenti a causa di un violento temporale. Ringrazio tutti i volontari e le associazioni che come sempre hanno prestato la loro opera per la riuscita della manifestazione».

Un bilancio tutto in positivo anche per gli espositori, 170 solo quelli tecnici, circa 200 se si includono anche i ristoratori e quelli generici. «Come Consorzio Agrario dell’Umbria – ha detto Graziano Gualtieri, responsabile commerciale- abbiamo sempre partecipato alla fiera ma così bene non era mai andata. C’è stata una presenza di pubblico molto più importante rispetto al passato. Sarà stata l’attesa dopo i due anni di stop a causa della pandemia, sarà stato che per la prima volta dopo tanti anni intorno all’agricoltura c’è un atteggiamento diverso, di maggiore considerazione, quasi una riscoperta, e questo sicuramente per gli addetti al settore è un incoraggiamento anche ad investire. Fatto sta – precisa – che con un’edizione come questa, Agricollina entra a buon diritto come la terza fiera dell’agricoltura più importante dopo Verona e Bastia. Non solo. Come Corsorzio abbiamo anche concluso contratti importanti cosa che a Montecastrilli non era mai successa. Di solito la fiera è una vetrina, un’occasione per noi per mostrare e per i possibili acquirenti per farsi un’idea, avere un ventaglio di scelte ampio concentrato in un luogo. Invece stavolta, inaspettatamente, abbiamo venduto. Un trattore, una rotopressa e una barra falciante».

A fronte del successo della ripresa, gli organizzatori guardano già al futuro. «È presto per qualsiasi dettaglio – spiega il vice presidente Sergio Tamburini – quello che posso dire è che c’è l’idea di ampliare l’offerta della fiera ad alcuni settori come le macchine industriali, ma anche jeep, moto e biciclette per quello che riguarda l’ambito turistico».

(Fonte: Messaggero Umbria)

Agricollina, è subito boom tra innovazione e tradizione

251

Grande è la soddisfazione di operatori e visitatori: «Ci mancava, finalmente un po’ di normalità». In copertina, il taglio del nastro

MONTECASTRILLI – 24 aprile  2022 – Ritorno in grande stile per Agricollina, la mostra mercato di macchine agricole, zootecnia e animali da cortile, che dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia torna ad animare le colline di Montecastrilli. Sotto un caldo sole primaverile accolto come una benedizione dopo le funeste previsioni di pioggia, già dal primo pomeriggio di ieri la fiera si è popolata di centinaia di visitatori impazienti di tornare a “toccare con mano” macchinari, animali, prodotti. «Un clima spumeggiante ha detto il sindaco di Montecastrilli e presidente di Agricollina Riccardo Aquilini – è tangibile la voglia delle persone di tornare a stare insieme, parlare vis a vis.

Si legge negli occhi della gente, degli espositori ma anche del pubblico. Non potevamo augurarci di meglio, speriamo che anche questo splendido tempo ci assista fino alla fine». Fra gli stand è tutto un viavai di possibili acquirenti o semplici curiosi. «Finalmente – ha detto Sergio Tamburini vicepresidente di Agricollina il gesto più antico e simbolico, quello della stretta di mano alla fine di una trattativa, è tornato».

Un pubblico eterogeneo composto da operatori del settore, esperti, ma anche famiglie con bambini che guardano gli animali con occhi adoranti e pieni della speranza di averne uno. «Io ho avuto due pulcini – racconta trionfante Martino, 10 anni- li porterò da nonna in campagna dove cresceranno e faranno tantissime uova». Un’edizione che ha fatto segnare il tutto esaurito per quanto riguarda la prenotazione degli spazi espositivi, incentrata sulla ripresa e sulle opportunità offerte dal PNRR e nuove tecnologie.

«Si tratta della terza fiera in Italia dedicata all’agricoltura – ha specificato Albano Agabiti, presidente Coldiretti Umbria – noi come Coldiretti siamo orgogliosi di esserci proponendo iniziative a 360 gradi sul mondo dell’agricoltura». Fra gli eventi principali di questa tre giorni, la tavola rotonda sulla nuova PAC e le opportunità sull’agrisolare organizzata in occasione dell’inaugurazione della manifestazione proprio da Coldiretti a cui ha partecipato anche Roberto Morroni, vice presidente Regione Umbria e assessore all’Agricoltura.

Programma pieno anche per oggi. Alle 11 “di fiore in fiore”, un focus sul miele e le api, alle 13 “Sapori e sensazioni delle Terre Arnolfe” una degustazione dei prodotti e piatti tipici della tradizione locale e infine alle 17 un incontro tecnico a cura dell’Ara-Associazione Regionale Allevatori Umbria. A seguire una serie di premiazioni relative all’ambito zootecnico tra cui quella “Gigante bianco” giunta alla sua quarta edizione. Gran finale domani, 25 aprile, quando si svolgerà la trentatreesima edizione della mostra “Il trattore d’epoca”. Uno fra gli eventi più partecipati della manifestazione che riporta su strada macchine agricole del secolo scorso, la più antica è datata 1918, raccontando ad un tempo la tradizione e l’evoluzione di un mondo, quello agricolo, ancora alla base dell’economia del territorio.

Sempre lunedì, alle 9,30 partirà “l’Agripasseggiata alla scoperta delle perle del territorio di Montecastrilli”. Dal centro fiere don Antonio Serafini si arriverà alla chiesa di San Lorenzo in Nifili, un viaggio tra natura e architettura per un’immersione nella storia del territorio al termine del quale ci sarà un agriaperitivo con le eccellenze del territorio offerto dai produttori di Campagna Amica. Durante la tre giorni sarà allestita la Mostra della Civiltà Contadina.

(Fonte: Messaggero Umbria)

Agricollina, presentata la 54esima edizione

212

Da sinistra, in copertina: Albano Agabiti (Presidente Coldiretti Umbria), Michele Medori (Direttore Confartigianato Terni), Monia Santini (Vice-Presidente Provincia di Terni), Riccardo Aquilini (Sindaco di Montecastrilli) e Federico Sisti (Direttore Generale Camera di Commercio Umbra)

TERNI – 20 aprile 2022 – Tradizione e innovazione, ma anche sostenibilità e crescita del territorio. Torna con la 54° edizione Agricollina, storica fiera tra le più importanti in Umbria. La mostra mercato delle macchine agricole collinari e degli animali da cortile torna a Montecastrilli dopo due anni di stop dovuti alla pandemia. Un settore, quello dell’agricoltura, che ha giovato al PIL nazionale durante la pandemia e dove si sta investendo di più in tecnologia e innovazione, come ha sottolineato il presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti.

Gli eventi Appuntamento dal 23 al 25 aprile al Centro Fiere “Don Antonio Serafini” con il prologo del 22 aprile, in concomitanza con la Giornata mondiale della Terra, con il convegno dedicato alla figura del Professor Adriano Ciani che negli anni ha dato un grande contributo alla fiera. Sabato 23 aprile alle ore 17, convegno di apertura a cura proprio di Coldiretti Terni dedicato a ‘La nuova Pac 2023-2027 e le opportunità sull’agrisolare’. A seguire ‘Sapori e degustazioni delle Terre Arnolfe’, un viaggio prelibato tra i prodotti e i piatti tipici della tradizione locale. In serata alle 21 la tradizionale sfilata dei trattori e la Santa Messa al campo. Domenica 24 aprile premiazione del concorso “Agri… immagini, cultura, emozioni – 12° Edizione Premio Antonio Bernardini” dal titolo “Imparare a diventare con il mondo” a cura dell’istituto comprensivo “Tenente Franco Petrucci” di Montecastrilli. Lunedì 25 aprile gran finale con la premiazione della 33° mostra “Il trattore d’epoca” e la classica degustazione di prodotti tipici locali.

Gli interventi Alla presentazione dell’evento a Palazzo Bazzani, sede della Provincia, il sindaco di Montecastrilli, Riccardo Aquilini, ha detto: «Agricollina è uno degli appuntamenti più importanti del settore in Umbria e coniuga insieme tradizione e innovazione offrendo ogni anno le più importanti novità dal punto di vista tecnico e dei prodotti». Per la vicepresidente della Provincia Monia Santini: «Agricollina è l’esempio di come il passato si possa tramandare in maniera virtuosa per traghettarlo nel presente e nel futuro mettendo in mostra i prodotti delle nostre terre e le nostre realtà che vanno fatti conoscere sempre di più». Presenti anche il presidente di Coldiretti Umbria, Albano Agabiti, il segretario generale di Confcommercio regionale, Federico Sisti, e il direttore di Confartigianato Terni, Michele Medori. «Secondo recenti indagini – ha aggiunto il segretario regionale di Confcommercio, Federico Sisti – emerge che gli italiani avvertono il bisogno di essere legati a qualcosa di solido. Il settore agricolo sembra essere uno di più attrattivi e Agricollina, sotto questo profilo, ne diventa un veicolo importante, sia per far conoscere tecniche e prodotti e sia per offrire una risposta alle crescenti richieste dei giovani». Una fiera storica e un luogo di confronto su un settore in crescita e che può dare molto all’Umbria e al paese: «Con produzioni e aziende a bassissimo impatto ambientale e con metodologie calibrate sull’innovazione» ha sottolineato Agabiti di Coldiretti. Infine il direttore Medori ha assicurato il sostegno di Confartigianato «ad una fiera che valorizza l’Umbria e i prodotti e grazie anche ad aziende e produzioni ambientalmente sostenibili favorisce il turismo esperienziale e la crescita dei territorio».

(Fonte: Messaggero Umbria)

 

“Agricollina 54”, oggi la presentazione

151

TERNI – 19 aprile 2022 – Si terrà oggi alle ore 11 presso la Sala Consiliare della Provincia di Terni (fotografia di copertina) la presentazione della 54° Edizione di Agricollina, la celebre mostra mercato macchine agricole collinari, zootecnia e animali da cortile, che ritorna dopo ben due anni di stop per Covid. L’edizione 2022, finalmente confermata, si terrà dal 23 al 25 aprile e avrà come base di svolgimento il Centro Fieristico “Don Antonio Serafini” di Montecastrilli.

Nicolò Sperandei