Impresa del Sangemini, flagellata dal Covid conquista la semifinale di Coppa Primavera

165

Vittoria ai rigori dei ragazzi di Mister Frabotta contro il Via Larga Marsciano, nella gara disputata mercoledì sera

SAN GEMINI – 11 febbraio 2022 – Il Sangemini conquista la semifinale di Coppa Primavera, trofeo a cui partecipano le 64 squadre di Prima Categoria della regione. Una vera e propria impresa quella dei ragazzi di mister Fabrizio Frabotta, tra le più colpite dal Covid tra dicembre e gennaio. Basti pensare che nell’ultimo mese i calciatori a disposizione del tecnico (anche lui colpito dal virus la scorsa settimana e negativizzato solo a poche ore dal fischio d’inizio della partita) erano appena quattro. In questo periodo per svolgere gli allenamenti sono stati chiamati anche i ragazzi della formazione Juniores. Il protocollo per i calciatori dilettanti a livello regionale che risultano positivi, prevedeva fino a qualche settimana fa un mese di tempo dalla negativizzazione alla visita sportiva obbligatoria per riprendere l’attività. Tempo che si è accorciato a una settimana solo di recente. Condizioni estreme di difficoltà, quindi, per la formazione del Sangemini che attualmente occupa il quarto posto del girone D di Prima Categoria.

In pratica solo mercoledì per i quarti di Coppa in casa del Via Larga Marsciano, Frabotta ha rivisto la squadra (quasi) al completo da Natale: «I ragazzi hanno fatto una partita clamorosa ­ le parole del tecnico ­ hanno mostrato compattezza e senso di appartenenza. Anche chi ha giocato di meno ha sputato l’anima, non eravamo certo nelle migliori condizioni ma siamo stati ordinati e sempre sul pezzo. Tanti ragazzi si sono dovuti allenare da soli, a casa, nel periodo di isolamento con le tabelle che gli davamo. Anche i giovani sono stati straordinari, domenica scorsa in campionato abbiamo fatto esordire un 2002 e un 2004 (Alessio Cerri e Edoardo Costa) e sono andati tutti e due in gol. Aver battuto una squadra forte ed esperta come il Via Larga Marsciano è una grande soddisfazione». In campionato la squadra è al quarto posto e proverà a giocarsi fino alla fine i playoff per il salto di categoria. Ma già la strada fatta in Coppa può assicurare un buon punteggio per eventuali ripescaggi. Con ben otto indisponibili e una decina di ragazzi della Juniores aggregati, di cui uno in campo dal primo minuto e gli altri in panchina, il Sangemini è passato in vantaggio nel primo tempo con un bel gol di Sgrignani prima di subire il pareggio a inizio secondo tempo. Nell’epilogo ai rigori sono risultati decisivi i gol di Capotosti, Passeri, Proietti, Ciani, Leonardo Argenti e Cristiano Argenti. Ininfluente ai fini del passaggio in semifinale l’errore di Costa. E tutto questo dopo aver perso Nonni, passato al Todi in Promozione. Grande festa negli spogliatoi per la truppa del Sangemini che oggi conoscerà dal sorteggio il nome dell’avversario nella semifinale in gara unica prevista il 16 febbraio. Con il Sangemini a giocarsi la Coppa Primavera sono rimaste Bevagna, Palazzo e Cerqueto.

(Fonte: Messaggero Umbria)