San Gemini, consiglio comunale il 30 giugno

200

SAN GEMINI – 28 giugno 2021 – Mercoledì 30 giugno torna il consiglio comunale dell’amministrazione sangeminese. Sono dieci i punti all’ordine del giorni (leggibile nell’immagine sottostante). Di particolare interesse i punti dedicati all’emergenza dei danni causati dei cinghiali e alla determinazione delle tariffe della TARIC 2021. Appuntamento alle 15:30 al link https://sangemini.civicam.it.

Nicolò Sperandei

Castel Dell’Aquila, Pappardelle al “Cinghiale da Record”

1.543

Alessandro Rosati e Matteo Milioni, residenti fra Avigliano Umbro e Montecastrilli, hanno cacciato un cinghiale da record: ben 206 kg!

CASTEL DELL’AQUILA – 19 giugno 2021 – Se vi sarà una limitazione dei danni ad agricoltori ed allevatori del luogo sarà anche grazie a loro due. Stiamo parlando di Alessandro Rosati (classe 1995) e Matteo Milioni (classe 1997), rispettivamente castellese e dunarobbese D.O.C. Due giovani del luogo da sempre amanti della caccia e di altre attività svolte a contatto con il nostro territorio, di carattere agricolo o meno. Sono stati loro due, nella notte fra giovedì 17 e venerdì 18 giugno scorsi, ad uccidere un cinghiale di nientepopodimeno che 206 chili. Pappardelle, salsicce e spezzatino per tutti, insomma.

Record Provinciale Il peso del cinghiale ha permesso ai due amici di battere il record provinciale, mentre il record regionale è detenuto da due cacciatori, amici fra l’altro di Alessandro Rosati, e residenti nella Provincia di Perugia, i quali lo hanno cacciato nel novembre del 2019 fra le campagne di Deruta e Perugia. Il peso del bestione in questione? Ben 245 chilogrammi. Il nuovo record provinciale ternano ha già destato l’attenzione de Il Messaggero Umbria e di UmbriaOn, testate che si sono occupate del fatto.

Solidarietà Certamente ciò che di più bello emerge dall’intervista che i due ragazzi hanno rilasciato ad UmbriaOn è il gesto di solidarietà che intenderanno effettuare. Alessandro e Matteo, infatti, non divideranno salomonicamente in due il cinghiale, ma le sue carni verranno infatti distribuite fra gli agricoltori, gli allevatori ed i proprietari di fondi agricoli che hanno subito continui danni a causa degli ungulati. A tale scopo, difatti, il cinghiale è già stato sezionato e posto in una cella frigorifera. Cosa altro dire? Beh, una buona scorpacciata a tutti!

Nicolò Sperandei (Fotografia di copertina: ©UmbriaOn)

Da sinistra a destra: Matteo Milioni e Alessandro Rosati con il cinghiale ucciso (Crediti fotografici: ©UmbriaOn)