Avigliano Umbro, allarme avvelenamento cani

278

Ritrovati i corpi di due cani presso la zona del cimitero: uno purtroppo già senza vita, l’altro versa in condizioni critiche

AVIGLIANO UMBRO – 30 agosto 2021 – Va avanti ormai da tempo il problema dei cani randagi ad Avigliano Umbro e qualcuno, invece di rivolgersi alle autorità preposte, ha deciso di passare alle cosiddette “maniere forti”.

Risale infatti a ieri sera il ritrovamento presso il cimitero di Avigliano Umbro dei corpi di due cani risultati poi essere stati avvelenati. Uno dei due è stato trovato purtroppo senza vita, mentre l’altro versa ancora in condizioni critiche.

A lanciare l’allarme è stato il consigliere aviglianese di Aria Nuova Daniele Marcelli, il quale ha inviato i suoi concittadini a “Prestare attenzione ai propri animali da compagnia nella zona del cimitero di Avigliano Umbro”.

Invitiamo i cittadini a non avvicinarsi ai cani, a non alimentarli (per evitare che possano formare branco) ed a rivolgersi alle autorità competenti segnalandone la loro presenza.

Nicolò Sperandei

 

Randagi, collaborazione fra le due amministrazioni

293

AVIGLIANO UMBRO/MONTECASTRILLI – 13 giugno 2021 – Si è giunti, finalmente, ad una collaborazione fra le due amministrazioni comunali di Avigliano Umbro e Montecastrilli in merito al problema dei randagi. A confermarlo è lo stesso consigliere comunale aviglianese di minoranza Daniele Marcelli con un post sul proprio profilo Facebook: “Grazie al lavoro dell’Asl veterinaria e alla collaborazione, ora, delle due amministrazioni di Avigliano e Montecastrilli sono state messe in dimora delle gabbie per la cattura”.

Nicolò Sperandei

Randagi in circolazione, Marcelli: “L’amministrazione non interviene”

538

Il branco di cani randagi, ultimamente avvistati a Farnetta, continua indisturbato il suo viaggio nel territorio del montecastrillese

MONTECASTRILLI – 10 giugno 2021 – Nonostante la numerose segnalazioni dei giorni scorsi, non sembra vedere nessun orizzonte risolutivo il problema del branco di cani randagi che da tempo si aggira fra i comuni di Avigliano Umbro e Montecastrilli.

Marcelli: “Rischio per i cittadini” Ad entrare a gambatesa sul problema è ancora il consigliere di minoranza aviglianese Daniele Marcelli, che sul proprio profilo Facebook scrive: “Sembra che, nonostante le stragi di pecore e galline fatte dai randagi ed il rischio per l’incolumità delle persone, l’amministrazione comunale di Montecastrilli non abbia fatto segnalazioni ad ASL né abbia dato autorizzazione alla cattura sul territorio comunale. Ieri Asl veterinaria ha fatto i sopralluoghi ma poi è dovuta ripartire. Spero di essere smentito… Si preferisce far subire danni e rischi ai cittadini o risolvere il problema prima che dilaghi ancora?”. Si attende, di certo, la celere risposta dell’amministrazione montecastrillese.

Nicolò Sperandei

Farnetta, presente un branco di cani randagi

706

FARNETTA – 5 giugno 2021 – Una cittadina di Farnetta di Montecastrilli, M.G., segnala la presenza di un nutrito gruppo di cani randagi, circa una decina, che si sta aggirando da stamani per il borgo. Attualmente, stando a quanto detto dalla cittadina, risultano essersi nascosti nella “macchia delle Cerreta”, ovvero fra Farnetta e la cosiddetta “strada del Colle” che conduce ad Avigliano Umbro. Raccomandiamo ai cittadini di usare la massima attenzione, avvertendo, se necessario, le autorità preposte.

Nicolò Sperandei