Scuola Digitale Umbria, niente vittoria per Montecastrilli

Scuola Digitale Umbria, niente vittoria per Montecastrilli

255

I ragazzi della primaria di Montecastrilli avevano vinto per il secondo anno consecutivo la fase provinciale di Scuola Digitale

MONTECASTRILLI – 21 maggio 2021 – Non ce l’hanno purtroppo fatta i ragazzi della 5° elementare di Montecastrilli, i quali oggi concorrevano nella finale regionale Umbra “I Ciclo” del Premio Scuola Digitale 2021. Per il secondo anno consecutivo avevano vinto la fase provinciale, insieme ad un premio consistente in mille euro da poter spendere in materiale scolastico e didattico. In gara oltre a loro vi erano classi provenienti dall’ I.C. Torgiano-Bettona, dalla D.D. 1 circ. Umbertide “Giuseppe Garibaldi”, dalla D.D.1 circ. Marsciano IV Novembre, dall’I.C. Arrone “Giuseppe Fanciulli” e dalla D.D. Terni “Giuseppe Mazzini”.

Il progetto I ragazzi di Montecastrilli avevano presentato “Che genere di storia di questa?” un progetto inerente le discriminazioni di genere presenti all’interno della Storia dell’Umanità, specialmente quelle nei confronti delle donne. Questa idea si è esplicitata nella creazione di un Museo di Carta interattivo, nella scrittura in lingua inglese di storie su alcune donne straordinarie (Samanta Cristoforetti, Malala Yousafzai, Greta Thunberg, Ipazia di Alessandria e Frida Kahlo) attraverso le piattaforme Storyboard That, Scratch, Flip a Clip e Gacha Life e nella creazione di un teatrino delle ombre. Tutti questi documenti sono stati poi racchiusi in un padlet. La supervisore del progetto è stata la Prof.ssa Caterina Di Biagi, che ha esposto il progetto insieme allo studente Jacopo Zenoni.

La classifica La fase regionale ha visto al terzo posto il progetto “Semin@rte” della “Garibaldi” di Umbertide (con un buono di seicento euro in dispositivi per la didattica), al secondo posto “Agenda 2023” della “Mazzini” di Terni (insieme ad buono di seicento euro in dispositivi per la didattica) e al primo posto “La voce del Fanciulli” dell’omonimo Istituto di Arrone, il quale si porta a casa anche un buono di duemila euro in dispositivi per la didattica oltre alla partecipazione alla finale nazionale. Nonostante la mancata vittoria, i ragazzi di Montecastrilli ci lasciano nel loro video un messaggio fantastico: “Il computer è come una penna: ci si possono fare cose bellissime!”.

Nicolò Sperandei

Uno momento della diretta di oggi dal canale YouTube di Scuola Digitale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.