“Hai visto che botta la monnezza?”

“Hai visto che botta la monnezza?”

683

La comunicazione del costo della ex TARI ed ora TARIC è da anni un momento di disperazione per gli abitanti di Montecastrilli dovuto alle cifre da capogiro che ad essi sono comunicate ogni anno. Note sono le vicende dei ricorsi al TAR del 2018. La bolletta di quest’anno non fa eccezione, anzi, porta con se un aumento e un’evoluzione del formato: non più tassa da F24 ma, appunto, bolletta. Arrivata già scaduta comprende tre rate a cui va aggiunto un saldo finale. T

“La TARIC è il naturale completamento del percorso già avviato con il sistema porta a porta, nel rispetto delle normative vigenti, generando la tariffa rifiuti in base alla reale produzione di ogni utenza. L’utente pagherà in proporzione a
quanto rifiuto indifferenziato produce: meno rifiuto indifferenziato produce, meno spende, secondo
il principio ‘CHI INQUINA PAGA
‘. Il metodo di rilevamento è reso possibile dalla lettura del codice del contenitore esposto per lo svuotamento.
” Recita l’informativa di COSP e ASM.

ASM è il soggetto incaricato della comunicazione, anche se ciò non toglie che, almeno a nostro avviso, un’informativa generale si poteva dare. Comunque i primi di marzo mi sembra sia stato consegnato un foglio illustrativo sintetico sulla TARIC. Almeno a Montecastrilli è stato lasciato.” Commenta così le polemiche a caldo dei cittadini la consigliera comunale Maria Augusta Mancini.

Nel Consiglio Comunale del 29 Dicembre 2021 che ha visto approvata l’introduzione della TARIC con 9 positivi, 3 contrari, un assente; le forze di opposizione hanno sollevato dei dubbi che, a detta dei cittadini, sono ancora non sciolti. La contestazione va oltre l’aumento di “prezzo”, i residenti fuori centro abitato di Montecastrilli sono venuti a conoscenza per la prima volta con l’arrivo delle rate del passaggio alla TARIC. La campagna di comunicazione al cittadino che metteva tutti d’accordo sembra poi non essere avvenuta. Sebbene pubblicato il verbale della seduta, non era noto a tutti il cambiamento. C’è sconforto tra i cittadini, ci si chiede come verrà premiato chi ha “differenziato” bene, quando si supera la quota base e a quanto ammonterà la quota aggiuntiva.

Luca Proietti


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.