Carabinieri in allerta per prevenire le truffe agli anziani

Carabinieri in allerta per prevenire le truffe agli anziani

350

Organizzati incontri con i cittadini per smascherare le tecniche usate dai malviventi e dare consigli utili ad evitare i raggiri

TERNI – 1° dicembre 2021 – Continua la campagna informativa voluta dal comando provinciale carabinieri e rivolta alle alle fasce deboli, come gli anziani, contro il rischio di truffe. Gli incontri, che continueranno fino a che l’emergenza sanitaria lo permetterà, si sono tenuti in diversi comuni della provincia, da Avigliano Umbro a Montecastrilli nel locale centro fiere (foto di copertina), ad Attigliano, a Terni, a Porano, ad Otricoli, nei piccoli e nei grandi centri urbani dove i truffatori sono spesso in agguato.

I comandanti di compagnia e di stazione, a volte anche alla presenza di sindaci e assessori, si sono rivolti ai presenti indicando le modalità attraverso le quali vengono consumate le truffe e fornendo consigli mirati affinché possano difendersi dalle tecniche utilizzate dai malviventi per introdursi in casa. Tra le più ricorrenti, sono state segnalate le telefonate di presunti avvocati, carabinieri o appartenenti alle forze di polizia, nel corso delle quali vengono comunicati alle vittime, all’oscuro di tutto, incidenti stradali od eventi insoliti, capitati ai loro familiari, per i quali vengono richieste somme di denaro, da prelevare a casa delle vittime. Suggerimenti rivolti ad un cospicuo numero di cittadini anziani e non solo, per favorire la cosiddetta sicurezza partecipata ovvero l’indispensabile collaborazione tra i cittadini e le forze dell’ordine.

Tra i vari consigli è stato ricordato di non aprire la porta a sconosciuti, non tenere in casa oggetti preziosi o denaro, se si utilizza internet non fornire le proprie credenziali o i dati bancari, non farsi distrarre per strada da sconosciuti, tenere rapporti di buon vicinato, non fare confidenze al telefono, non farsi raggirare da un semplice tesserino di riconoscimento e avvisare il 112 quando si riscontrano comportamenti anomali.

(Fonte: Corriere Dell’Umbria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.