Avigliano Umbro, dal consiglio: approvata la Videosorveglianza

Avigliano Umbro, dal consiglio: approvata la Videosorveglianza

663

In uno degli ultimi consigli comunali dell’amministrazione 2016-2021, sì unanime al regolamento che norma il sistema di sorveglianza video

AVIGLIANO UMBRO – 24 giugno 2021 – Anche ad Avigliano Umbro, come a Montecastrilli, si va verso la chiusura del lustro amministrativo 2016-2021. Mentre sul futuro amministrativo del comune Montecastrillese si sentono molte poche voci (nessuna lista e nessun candidato ufficioso), ad Avigliano se ne comincia a parlare, per lo meno in consiglio, anche se in maniera molto vaga. Ieri, 23 giugno, si è svolto infatti uno degli ultimi consigli comunali dell’amministrazione Conti, avente tre punti all’ordine del giorno. Tutti presenti tranne il consigliere di maggioranza Cesare Mecarelli, mentre è arrivato con qualche minuto di ritardo Luca Cricchi.

I primi due punti Dopo l’approvazione del verbale della seduta precedente, sul quale si è astenuto il solo Pelini poiché assente nel consiglio precedente, si è passati all’approvazione del rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2020. A dare qui le buone notizie è stato il consigliere comunale di maggioranza e assessore al bilancio Daniele Gentili, il quale ha comunicato la chiusura del bilancio con un utile di 187.000 €, i quali per una maggior parte rimarranno accantonati per la futura amministrazione mentre per un’altra parte verranno investiti in lavori straordinari. “Non si potrà però trattare di grandi progetti – ha concluso Gentili – in quanto ad ottobre terminerà il mandato dell’attuale amministrazione”. Dopo una breve domanda del consigliere di Aria Nuova Roberto Morelli sulla divisione dell’utile fra accantonamento ed investimento, si è passati al voto: tutti favorevoli gli eletti delle lista Insieme, mentre astenuti i tre consiglieri di Aria Nuova.

Daniele Gentili

Punto tre: la videosorveglianza Si è poi arrivati al punto più ricco ed atteso del consiglio: la discussione del sistema di videosorveglianza, la cui storia inizia nell’ormai lontano 2019 e vede concretizzarsi nella sua realizzazione lo scorso anno. A prendere la parola per primo è stato il vice-sindaco Roberto Pacifici.

Pacifici: “Problemi realizzativi, ma ci siamo” “Il sistema comunale di videosorveglianza ad oggi non è ancora funzionante – ha iniziato Pacifici – ma lo sarà a breve dopo il termine di questa seduta. È installato e pronto all’uso, ma ancora non registra, poiché deve per l’appunto essere regolamentato specialmente in relazione alla privacy. Il sistema – ha proseguito Pacifici – consta di 17 telecamere distribuite su tutto il territorio comunale. Oggettivamente abbiamo avuto alcuni problemi anche sui termini realizzativi: a Sismano, il punto in cui era prevista l’installazione della camera di sicurezza l’anno scorso è stato colpito da una frana causata dall’alluvione, mentre a Santa Restituta abbiamo avuto, e continuiamo ad avere, dei problemi di ricezione parzialmente risolti con la realizzazione di un ponte radio. Le riprese inizieranno a breve con l’installazione nella sala dei vigili del fuoco della strumentazione che regola il sistema”. Il sindaco Luciano Conti è qui intervenuto per specificare che la strumentazione di regolazione era stata installata la mattina stessa del 23 giugno.

“Futuro ampliamento” “In futuro – ha continuato Pacifici – potranno essere installate altre telecamere, in quanto c’è da riconoscere che il numero di quelle presenti in data odierna è forse esiguo. L’aumento del loro numero influenzerebbe però non poco il costo del contratto di manutenzione ed assicurazione del sistema. Sarebbe questo, non tanto l’acquisto della singola camera, ad aumentare le spese fisse. A tale proposito – ha concluso Pacifici – andrà firmato un contratto di manutenzione con la ditta di videosorveglianza. Stiamo valutando diverse soluzioni”.

Roberto Pacifici

Marcelli: “Lavoro buono, voteremo a favore” È poi intervenuto il consigliere di Aria Nuova Daniele Marcelli: “Come opposizione siamo estremamente felici per l’entrata in funzione del sistema di videosorveglianza, il quale rientrava anche nei punti del nostro programma. Il regolamento che lo norma è buono e rispetta la privacy dei cittadini. Per tali motivi voteremo a favore sia del sistema sia del suo regolamento”.

Daniele Marcelli

Cricchi: “Sorveglianza a tutela del decoro” Molto interessante e variegato è stato l’intervento del consigliere Luca Cricchi: “Il sistema di videosorveglianza rappresenta di certo una forma di tutela del bene comune. Mi auspico però che le riprese vengano utilizzate sempre, e non solo in situazioni altamente critiche. Ciò venga fatto per scoraggiare atti di violenza verso il decoro urbano. Spero in futuro che le camere vengano ampliate nel loro numero, come nella situazione di Santa Restituta, dove ne occorre sicuramente un’altra. Andrebbe così completato il concetto di sorveglianza, ad oggi ancora parziale”.

Luca Cricchi

Il voto A ciò è poi seguito il voto, il quale, come annunciato in precedenza da Marcelli, ha visto favorevole anche l’opposizione. Tutti a favore del sistema di videosorveglianza e del suo regolamento quindi.

Saluti e baci A ciò sono poi seguiti diversi interventi di alcuni consiglieri basati sulla scadenza del mandato amministrativo. In risalto quelli di Luca Longhi e Daniele Marcelli. Longhi, nel suo intervento, ha evidenziato il lavoro positivo svolto dall’amministrazione, evidenziando come il bilancio e l’utile siano stati chiusi in attivo, e segnalando come ciò non accada in altre realtà. Longhi ha poi ringraziato la maggioranza ed i colleghi dell’opposizione, augurandosi, magari, di ritrovare qualcuno nel prossimo mandato amministrativo. Marcelli, invece, ha ribadito l’importanza del ruolo svolto dall’opposizione anche in relazione all’approvazione di alcune proposte della maggioranza. Marcelli ha poi sottolineato come screzi e discrepanze non siano mancate nemmeno all’interno della maggioranza stessa, ascrivendo comunque ciò alla normalità delle dinamiche della politica. L’augurio più caloroso è stato però quello del consigliere Angelo Melari, il quale ha auspicato il ritorno delle assemblee dal vivo e in presenza “anche solo per potersi finalmente salutare”.

Da sinistra a destra: Angelo Melari e Luca Longhi

Prossimo appuntamento Terminata la seduta, il sindaco Luciano Conti ha anticipato che, molto probabilmente, il prossimo consiglio comunale si svolgerà il 30 giugno e sarà dedicato alla questione TARI.

Nicolò Sperandei

Luciano Conti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.